Nella zona
BRIANZA
  monti e laghi briantei
LAGO E RIVIERA
  Valle San Martino
VALSASSINA E VALVARRONE

 

Monti e laghi briantei


COLLE BRIANZA - Eremo di San Genesio


COLLE BRIANZA, Nava - Chiesa di San Michele



COLLE BRIANZA, Bestetto - Chiesa di San Martino

 

COLLE BRIANZA - Eremo di San Genesio

L’eremo di San Genesio fu eretto in vetta all’omonima collina, in una collocazione naturale di grande suggestione.

L’edificio originario era antichissimo: secondo la tradizione, infatti, la chiesa sorse su un precedente tempio pagano, dedicato al dio Giano. Il rinvenimento di alcune parti architettoniche ne collocano la creazione intorno al X secolo.


Nel XVI secolo la chiesa venne acquisita dagli Agostiniani che vi costruirono un convento e l’attuale edificio sacro, dedicato a San Giuseppe, per il quale furono riutilizzati parti della struttura originaria.

 

 

COLLE BRIANZA, Nava - Chiesa di San Michele

Ricordata alla fine del 1200 con il titolo di Santa Maria, la chiesa ha origini altomedievali.
Alcune vestigia di età romanica (XII-XIII secolo) si notano nella parte inferiore del tronco del campanile, sopravvissuto alla demolizione e ricostruzione del 1873.
Nel 1508 appare la dedicazione a San Michele e l’edificio si presenta rinnovato nelle forme tardogotiche. La chiesa fu poi consacrata nel 1573.
Divenuta Parrocchiale nel 1609, nella seconda metà del Seicento venne dotata di un pregiato altare ligneo e le cappelle vennero dedicate al Rosario e a San Carlo.
Nel 1752 avvenne la ricostruzione dalle fondamenta, con le cappelle decorate a stucchi.
La semplice facciata dal timpano curvo venne abbellita nel 1773 col portale, rimasto però a lungo abbozzato, finché non venne rifatto più ampio e in stile alla fine del 1800, secolo durante il quale l'intero edificio venne rimaneggiato per essere poi riconsacrato nel 1912.
Nel 1894 Luigi Tagliaferri era intervenuto con una serie di affreschi, di Agostino Comerio sono invece il Crocifisso e una tela di S. Michele del 1839. La decorazione interna risale ai primi anni del Novecento.

 

 

COLLE BRIANZA, Bestetto - Chiesa di San Martino

L’umile chiesetta di San Martino, di origine romanica, è una particolare testimonianza di architettura rurale dell’inizio del secolo XIII, malgrado le stratificazione dei secoli successivi.

La conferma dell’epoca di costruzione è constatabile grazie ad un’iscrizione: posta sull’architrave del portale laterale sinistro (ora murato), riporta l’anno 1211.
Questa è una data significativa perché corrisponde all'approvazione pontificia ufficiale dell’ordine degli Umiliati.
E’ un’aula unica , coperta da capriate lignee, munita di un’ampia abside semicircolare parzialmente ricostruita.
La parte meridionale è stata modificata nel Seicento, aggiungendo la sacrestia e poco dopo il piccolo campanile a sezione triangolare.


 
Romanicomo
| crediti | privacy | diritti | contatti |
infoarte
Realizzato con il contributo della Provincia di Lecco